No frills #10: Eerie

Eerie debut EpNon si sa ancora molto dei polacchi Eerie, ma sinceramente poco importa, al di là di una proposta musicale che, pur priva di biografia, immagine, background promozionale, sta in piedi sulle proprie gambe, stagliandosi minacciosa su un panorama cinereo di devastazione post-black. “Into everlasting death“, l’Ep 4-tracks di debutto della band polacca, ha classe da vendere e un invidiabile senso dell’equilibrio sulla precaria fune sospesa fra sludge e black, come ben espresso dalla cinematica opener “Mining Out Of Black Earth”, probabilmente uno dei brani più validi sentiti di recente, nel genere, IMHO. Il resto del dischetto non è da me, attestandosi a livelli senza dubbio degni di nota, tenuto conto dell’assoluto anonimato artistico dal quale provengono. Stando così le cose questi polacchi Eerie risultano fra le rivelazioni più interessanti del panorama underground europeo, e, alla pari di act come gli svizzeri Bölzer, si candidano al futuro scettro del black metal post-qualsiasicosa. Da ascoltare.

 

Annunci

Un pensiero su “No frills #10: Eerie

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.