No frills #11: StarGazer

StarGazer > A Merging to the Boundless Decisamente poco noti dalle nostre parti, questi australiani StarGazer… Peccato, perché a giudicare dalla qualità di questo “A Merging to the Boundless”, gli elementi per una positiva affermazione ci sono tutti.

Dediti a un personale mix stilistico, che coinvolge old-school black, death e thrash, gli StarGazer si fanno notare inizialmente per la grande immediatezza della loro proposta (cfr. “Black Gammon”, “Ride the Everglade of Reogniroro”), salvo poi stupire con episodi decisamente più articolati, come “An Earth Rides Its Endless Carousel” e sopratutto “The Grand Equalizer”, a tutti gli effetti una mini-suite perfettamente strutturata e auto-portante, per così dire.

Disco intenso e concreto, “A Merging to the Boundless” dimostra lucidità compositiva e professionalità tecnica (ingredienti tipici del prog di qualità), ma sopratutto freschezza e intensità. Tanto basti a un’entusiasmante esperienza d’ascolto, che probabilmente si ripeterà varie volte, prima di giungere a completa sazietà. Just push play, come si suol dire…

Annunci

Un pensiero su “No frills #11: StarGazer

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.