No frills #16: Despot

Despot > Pictures of the Void Belo Horizonte, Brasile, non il primo posto dove verrebbe in mente di cercare una band old-school black metal, e invece ecco qui i Despot, granito two-piece fresco di stampa di un nuovo valido Ep, “Pictures of the Void ”, quale seguito al full “Satan in the Death Row”, del 2013.

Le coordinate stilistiche sono grosso modo quelle classiche del genere, e non è certo l’innovazione il valore aggiunto caratteristico della band verde-oro, quanto piuttosto un’inattesa freschezza esecutiva, che permette loro di svecchiare soluzioni compositive, riff e ritmi, recuperandone l’originaria efficacia a suon di immediatezza e semplicità (cfr. “Bastard Hive”).

Perchè cambiare una ricetta che funziona? Paiono chiedersi i due brasiliani. Ed effettivamente se si è ben capaci di realizzarla non c’è proprio alcun motivo di complicarsi la vita. Album perfettamente in linea con questa rubrica, davvero no frills! Ascolto consigliato a tutti i blackster, della prima ora e non.
Viva Despot, viva Brazil!

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.