Bucce di cocco

damien rice - coconut skins

Puoi tenerle la mano
e mostrarle come piangi,
spiegarle le tue debolezze perché le possa capire
e poi ripiegarti su te stesso e morire…
oppure puoi affrontare decisioni,
prima di cadere in pezzi internamente,
passare il tempo chiedendo il permesso agli altri
e poi scappare a nasconderti…

Puoi sederti sui camini,
e metterti un po’ di fuoco sotto il culo…
non c’è bisogno di sapere cosa stai facendo o aspettando,
ma se qualcuno dovesse chiedere,
tu digli che ho leccato bucce di noce di cocco
e che abbiamo passato il tempo,
digli che dio ha fatto un salto qui, a perdonare i nostri peccati
e alleggerire i nostri dubbi…

Puoi portare le sue uova,
ma il tuo cestino ha un buco,
puoi stare in mezzo alle sue gambe, in cerca di qualcosa
e dirle che stai cercando la sua anima…
oppure puoi aspettare anni,
guardare il tuo concime diventare carbone,
ma il tempo è contagioso, e stiamo tutti diventando vecchi…

Allora puoi sederti sui camini,
e metterti un po’ di fuoco sotto il culo…
non c’è bisogno di sapere cosa fai o cosa cerchi,
ma se qualcuno dovesse chiedere,
tu digli che ho leccato bucce di noce di cocco
e che abbiamo ingannato il tempo,
digli che dio è passato di qua, per perdonare i nostri peccati
e alleviare i nostri dubbi.

(Libera traduzione di “Coconut Skins” – Damien Rice)

Annunci

3 pensieri su “Bucce di cocco

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...