Neve che cade

Agalloch - neve

“L’acqua versa il suo abbraccio attorno alla pietra
Il declino gronda dal vuoto inquieto, dove si forma il ghiaccio, e la vita termina.
La pietra è inghiottita dalla marea cremisi,
L’onda vermiglia oltrepassa questa ferita d’ebano, contorta.

Il mio sacrificio è un addio in questo fiume di memorie,
Un’ondata che pone fine al tempo.
Uccelli rossi fuggono dalle mie ferite e ritornano,
Come neve che cade, e monda il paesaggio;
Un vento empio, ali senza corpi
La neve, l’amara discesa della neve…
Vorresti morire fra le sue pallide braccia, cristalline,
Per diventare un’ode al silenzio-
Nell’anima di una montagna di uccelli, precipitati,
Il debole pallore di piume senz’ombra.
La neve è caduta, formando questa bianca montagna
Dove tu morirai, dissolvendoti nel silenzio.”*

*(libera traduzione di “Falling Snow”, Agalloch)

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...