Il labirinto bianco

Charles Simic

Ce n’è uno che ti aspetta
su ogni foglio di carta vuoto.
Quindi, attento al mostro
che vi sta di guardia: sarà invisibile
quando ti si scaglia addosso,
armato come sei soltanto di una penna.
E diffida della ragazza
che accorrerà in tuo aiuto
con quella mente sveglia e il gomitolo,
e che prendendoti per il naso ti condurrà
da un labirinto all’altro.

(Charles Simic)

Annunci

3 pensieri su “Il labirinto bianco

  1. Non è un caso che le circonvoluzioni dei lobi cerebrali assomiglino ad un labirinto, così come il groviglio del nostro “cervello viscerale”, nella mente ci si può perdere senza trovare la via d’uscita……….a volte non è neppure tanto male perdersi

    Liked by 1 persona

    1. Vero… e perdersi per poi ritrovarsi, talvolta riconoscendosi, altre completamente nuovi a se stessi, è una delle più belle prerogative della vita: una costante potenzialità di sorpresa e rinnovamento 🙂

      Mi piace

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...