Non guardare troppo lontano

Anathema - Judgement back cover

Se inizio a sentirmi leggero, tienimi giù,
E sarò tuo per sempre.
Dio benedica il casino in cui sono finito,
Perché è tempo di liberarsi di un certo peccato…
Una fresca brezza lungo la schiena:
Se sono davvero qui, allora mi sento bene…

Un bambino cresciuto, lo hai riportato indietro.
Questo mondo mi divora dall’interno.

Non guardare troppo lontano…

Disperso un grado di calore, un nome senza un volto.
E al contempo perdo la presa…

Spezzo la linea che divide,
Spezzo i sentimenti dentro di me
Spezzo i legami fra te e me…

Voglio imparare a volare,
Riportare indietro il dolore.
Questo è tutto ciò che sono?

Cuori e menti, trova il tempo,
Perché alla fine non c’è nessuna ragione possibile per niente.

Non guardare troppo lontano…
Non guardare troppo lontano…

(Traduzione di “Don’t look to far” – Anathema)

Annunci

4 pensieri su “Non guardare troppo lontano

  1. Io penso che tu mi spii, perche’ hai beccato una delle canzoni fondamentali della mia vita. E’ indelebile il ricordo di quando presi il mio aereo per cercare lavoro all’estero, avendo come colonna sonora quest brano perche’ le persone erano totalmente sfiduciate e poco inclini a credere nella mia persona. Mi dicevano che non dovevo partire, essere grato di quello che avevo nel sud e che stavo per l’appunto guardando oltre. Le emozioni che mi regala questo brano sono incomensurabili. Sull’album non posso dire nulla, se la poesia avesse delle sfaccettature Judgment sarebbe uno di quelli.

    Liked by 1 persona

    1. Non ti spio, ma è un dato di fatto che condividiamo molte esperienze musicali significative, per le rispettive vite… fra queste un posto di assoluto rilievo va agli Anathema, e, all’interno della loro discografia, “Judgement” occuperà sempre un posto speciale… Ricordo ancora il momento particolare in cui lo acquistai e quanto mi fu d’aiuto, così come ricordo la grande emozione di vederli dal vivo, stringere la mano a Vincent e Daniel e sentire (perchè ascoltare non è abbastanza) questi brani scorrermi nel corpo, come se fossero trasfusione di vita… anche se gli anni sono passati e la maglietta-souvenir del concerto mostra tutti i segni del tempo e dell’usura trascorsa, queste sensazioni sono ancora del tutto intatte. It’s magic, it’s music! 🙂

      Liked by 1 persona

      1. Ricordo ancora qu7ando il disco mi fu preststao da un mio amico e me ne innamorai subito, un annetto dopo lo acquistai. Vidi gli ANathema in una nevosa gironata di inverno in Iralanda, uno spettacolo intimo, per quanto il locale fosse stra peino, fantastico, ed emozionante. Non sono riuscitoa stringere la manoa nessuno0 dei componenti ma il solo vederli mi ha semplicemente emozionato, sono riuscito fare un piccolo video che non ricordo dove ho.

        Mi piace

        1. Esperienze preziose e uniche, che mi ricordano sempre perché la musica e l’arte in generale sono tanto importanti, anzi fondamentali, nella mia vita… solo loro sono in grado di riscattare le occasionali banalità e grettezze quotidiane, con dosi accorte di sogni e speranze, sostituendo a deprimenti toni di grigio un arcobaleno infinito di sfumature di colore… 🙂

          Mi piace

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...