Come ti si dovrebbe baciare

e fried

Quando ti bacio
non è solo la tua bocca
non è solo il tuo ombelico
non è solo il tuo grembo
che bacio.
Io bacio anche le tue domande
e i tuoi desideri
bacio il tuo riflettere
i tuoi dubbi
e il tuo coraggio
il tuo amore per me
e la tua libertà da me
il tuo piede
che è giunto qui
e che di nuovo se ne va
io bacio te
così come sei
e come sarai
domani e oltre
e quando il mio tempo sarà trascorso.

(Erich Fried)

Annunci

6 pensieri su “Come ti si dovrebbe baciare

      1. Never give up!! 🙂 Mi dispiace per il tuo mercoledì nero, ti mando una Sacher virtuale che, ovviamente, non riesco a postare… 😀 per quanto riguarda, invece, le centinaia di baci, quelli ti auguro di riceverli per davvero… io intanto provvedo con quelli virtuali :-* :-*

        Liked by 1 persona

        1. Accetto con piacere entrambe le cose 🙂 dopotutto non vedo perché l’espressione virtuale di un pensiero dovrebbe essere meno significativa o tangibile della sua controparte reale… è il pensiero che conta, come si suol dire! E le Sacher virtuali hanno pure il considerevole vantaggio di non nuocere alla linea! 😉 😘

          Liked by 1 persona

          1. Hai perfettamente ragione, il virtuale può essere spesso paragonato al reale per sensazioni ed evocazioni interiori. Almeno a me capita questo, di sentirle le persone e di avere spesso conferme sorprendenti 😉 Eh poi, come dici tu, il virtuale offre molti vantaggi, quello di mantenere la linea in primis… 😘😘

            Liked by 1 persona

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...