Arcanus times #19: Coma Star

Coma Star 2003

Tipico esempio di band trovatasi nel posto giusto al momento sbagliato, gli svizzeri Coma Star sono stati una meteora passata perlopiù inosservata, sui radar musicali di pubblico e critica, troppo impegnati, nei primi anni 2000, a tener conto della pletora di release crossover nu-metal, allora imperanti. Non è infatti un caso che pure il terzetto elvetico vi sia stato per comodità incasellato, pur avendo poco o nulla a che fare con le chitarre ribassate dei Korn, il rap dei Limp Bizkit, per citare due celeberrimi estremi attitudinali dentro cui si sono moltiplicati gli esponenti.

Peccato, perché il loro unico parto, “Headroom of conscience” (Locomotive music, 2003), a distanza di anni mostra ancora intatti i suoi attributi, mentre non si può certo dire lo stesso di altri album “adidas oriented”, incredibilmente invecchiati ad un ascolto odierno.

Coma StarLa semplice spiegazione di questa differenza diacronica sta nel fatto che i Coma Star avevano come unico, vero riferimento stilistico il grunge degli Alice in Chains e il rock dei Candlebox, opportunamente irrobustiti sul piano chitarristico da riff più duri e corrosivi, talvolta ai confini con l’hardcore.

Utilizzando strutture compositive semplici e un occhio attento per gli arrangiamenti melodici, intessuti sostanzialmente sul continuo dialogo fra le sei corde di Jan e la voce tormentata di Ernst, la band confeziona una decina di brani ancora moderni e pulsanti, alternando ritmiche cupe e cadenzate (“Painkiller”, “Don’t fit”, “Forgot how to win”) e assalti ben più dinamici (“Suicide man”, “Give yourself away”, “Take me over”), dimostrando come, senza giocare la carta dell’innovazione a tutti i costi, si può produrre musica di buon livello, adatta a intrattenere e fare da colonna sonora ai momenti della nostra vita, senza ulteriori manie di protagonismo. In fin dei conti it’s only rock & roll, but I like it.

Annunci

Un pensiero su “Arcanus times #19: Coma Star

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...