No frills #37: Nalgranek

NalgranekI Nalgranek sono un gruppo di cui si sa poco o niente, tranne che sono dannatamente bravi a fare una cosa particolarmente difficile: unire punk e black. In questo caso non stiamo parlando, come sarebbe spontaneo ascoltando ad esempio i Darkthrone attuali, di una band black che suona punk e/o NWOBHM, quanto piuttosto del contrario, un gruppo genuinamente punk, o al limite old-school metal, che suona con attitudine black, utilizzando le modalità espressive tipiche del genere, e suscitando un’interessante variazione delle atmosfere che, da sempre lo caratterizzano.

Questo “Blasphemy and Blood” porta infatti inciso nella carne lo stigma dei primi anni ’80, citati e tributati in lungo e in largo, in questa dozzina scarsa di composizioni al vetriolo, che fungono come efficace compendio di un’era musicale e sociale, ben tipizzata dalle veloci rasoiate di “Utterance of Spells and Curses upon Holy Ground” o “Graverobber”, ma anche dalle epiche cavalcate, in odore di doom, di “The Necromancers Reign” e “Lords in the Crypt”.

Grazie alla sanguigna immediatezza dei Nalgranek è davvero impossibile non ritrovarsi a fare del sano headbanging with horns up. Ascolto quindi decisamente consigliato, in ossequio all’indipendenza dell’underground free and DIY!

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...