Of Wilderness and Ruin

Fen - Epoch LP

Molti sono stati coloro che hanno camminato qui, prima di me
Ma pochi ora rimangono su questi percorsi maledetti
Dove una volta ci siamo ritrovati e riuniti come una cosa sola,
Ora solo frammenti sparsi e disgregati

Siamo rimasti a guardare mentre il cielo si è incendiato
E le antiche sacre cavità divelte,
Eclissate dalla l’alba di una nuova era
Non c’è nulla per me ora sopra o sotto questa Terra

Perchè ciò che un tempo ha avuto luogo ora non è più
Solo un guscio vuoto, un concetto in frantumi
Che condanna i ricordi di mille generazioni
All’abisso dei dimenticati

I miei occhi luccicano mentre cadono sulle rovine
La perdita ferisce il mio spirito
La mia veemenza porta con sè venti freddi carichi di morte
Bruciano attraverso di me, cicatrici nelle mie vene,
E tormentano i resti di uno spirito già afflitto.
Rabbia e disperazione si intrecciano,
E un uomo distrutto si arrende

Giaccio e fisso il terreno divenuto polvere,
Mentre l’ultima delle stelle muore,
Eclissata dalla crepuscolo del destino,
Non c’è più niente.

(Traduzione di “Of Wilderness and Ruin” – Fen)

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...