Falls of Rauros – Vigilance Perennial

falls-of-rauros-vigilance-perennial

Vigilance Perennial” è il quarto album sulla lunga distanza per gli americani Falls Of Rauros, band fra le teste di serie assolute nella scena atmospheric black d’oltreoceano.

L’attesa dal precedente e notevole “Believe in no coming shore” è stata lunga (2014), ma ne è decisamente valsa la pena, vista la netta maturazione del song-writing qui contenuto, sempre improntato a quella particolare forma di trascendentalismo solipsistico e anarchico, che negli RPG sarebbe definito come allineamento caotico-neutrale.

Il salto di qualità si avverte già dall’opener “White Granite”, che alterna ricche melodie chitarristiche folk a stacchi black decisi e affilati. Più meditativa e atmosferica la successiva “Labyrinth Unfolding Echoes”, mentre il breve intermezzo “Warm Quiet Centuries of Rains” fa da cesura con la seconda metà dell’album, composta dalla ferale “Arrow & Kiln” e “Impermanence Streakt Through Marble”, che, con movimento quasi ciclico, riporta alla dinamica alternanza situazionale apprezzata all’inizio (e ribadita anche a livello lirico, con la giustapposizione materica di granito e marmo).

Ciò che emerge con chiarezza è la volontà del quartetto di Portland (Maine) di delineare vasti panorami sonori, in cui gli elementi naturali sono i veri strumenti, metaforicamente interpretati dai ritmi e dalle melodie, ora aggressivi, ora meditativi, che si susseguono nelle lunghe e articolate composizioni.

Tale attitudine, complessivamente più meditativa e astratta, trova traduzione anche a livello estetico, tramite l’iconico artwork di Solfjall Design e l’utilizzo di un logo minimalista. Tutti cambiamenti che personalmente registro con grande favore, in quanto a ciò fa seguito un sound di pari carattere e spessore, ormai del tutto scevro da possibili cliché stilistici, di cui i Falls of Rauros non avvertono più il bisogno.

Atteso sugli scaffali per il 31 marzo 2017, “Vigilance Perennial” sarà senza dubbio una delle uscite cardine di quest’anno per la sempre notevole Bindrune Recordings, etichetta che ha ormai sotto contratto gran parte dei nomi significativi in campo atmospheric black, di stanza dall’altra parte dell’Atlantico.

falls-of-rauros_photo

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...