Selcouth – Heart is the star of chaos

Selcouth, termine inglese arcaico che identifica qualcosa di inusuale, strano, poco noto, raro, è il nome scelto da un collettivo di artisti provenienti da varie nazioni e diversi backgroud, dal jazz al post-rock, dal metal alla pura avanguardia. Proprio quest’ultima sembra essere la cifra stilistica fondativa del gruppo, in cui militano membri di Khanus, Smohalla, Stagnant Waters, Pryapisme, Fixions, As Light Dies, Aegri Somnia, Monje de Fuego, ecc…

Heart Is The Star Of Chaos”, debutto licenziato dall’italica I, Voidhanger Records, è un lavoro sfaccettato e imprevedibile, in cui, come in un sogno lucido, confluiscono liberamente esperienze, suggestioni, emozioni e idee.

Vero e proprio zibaldone musicale, ma non per questo di difficile fruizione, il sound dei Selcouth può, a tratti e per certi versi, ricordare gente come Virus, Ved Buens Ende, Arcturus, Peccatum, Solefald, Sleepytime Gorilla Museum e Sigh, cioè i veri maestri delle sonorità più sperimentali e avanguardistiche variamente gravitanti attorno al black, o comunque a un’atmosfera sonora umbratile e supremamente misteriosa.

Avvolto nel meraviglioso dipinto surrealista di Katrine Lyck, “Heart Is The Star Of Chaos” è sorprendentemente fresco e incisivo, nella sua ambigua e tortuosa espressività, fondata sull’ipnotico intreccio vocale di (principalmente) Juuso Juntunen e Meltiis, inserito sugli ondivaghi arrangiamenti di chitarra e tastiere, a opera di Joonas Juntunen e Markus Liimatainen, quest’ultimo sicuramente molto ben addentro alla musicalità prog di giganti settantiani come Magma, Weather Report and Mahavishnu Orchestra.

Per tutto quanto sopra esposto, considerato inoltre che questa è comunque la prima iterazione del progetto Selcouth, non si può che rimanere positivamente colpiti dalla qualità presentata, ricca e visionaria nella forma, ma ben concreta nella sostanza, augurandosi che questo neonato collettivo internazionale abbia modo di far parlare (e sentire) ancora molto di sé, nel prossimo futuro.

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...