Taake – Kong Vinter

Con l’ormai classica cadenza triennale ecco il nuovo album dei Taake, creatura black che incarna l’eredità e la continuità artistica del genere, post ‘90-’95.

Il gruppo ideato e condotto da Ørjan “Hoest” Stedjeberg, il cui debutto risale all’ormai lontano 1999, è infatti ideale anello di congiunzione fra la cosiddetta second wave norvegese e la contemporaneità, grazie a un sound che, sebbene abbia proposto, nel tempo, alcune varianti, è sempre rimasto estremamente fedele alla fondamentale lezione dei prime-mover del genere.

Kong Vinter”, cioè il Re Inverno, porta impresso a chiare lettere il rispetto dei topoi stilistico-estetici più classici, ma lo fa cercando di mantenere inalterata la freschezza (e la credibilità) insita nella propria attitudine, anche attraverso l’iconico artwork, opera di Tom H’grimnir Korsvold, artista grafico in forze nei compaesani Helheim (voci e chitarre).

Pur considerando inarrivabile la trilogia iniziale dei Taake, vero epitome del linguaggio e dell’espressività black (helnorsk svartmetall, per l’esattezza), il nuovo lavoro di Hoest sembra più convinto e ispirato del precedente “Stridens Hus”, offrendo una manciata di brani che, operando nel solco della tradizione, compiono egregiamente il loro lavoro, al pari, ma al tempo stesso diversamente, del notevole “Noregs Vaapen”.

Per gli amanti del black norvegese non c’è dubbio che un disco del genere produca una piacevole risonanza di familiarità, grazie ad atmosfere e tonalità fredde, grezze e di sicuro impatto (“Inntrenger”), che non fanno mistero dell’abile mestiere accumulato in questi anni dal musicista di Bergen nella costruzione di affilate ed efficaci armi sonore (“Maanebrent”).

Al netto di un tasso di innovazione e originalità inevitabilmente non significativo, i Taake si mantengono al riparo dalla mera scopiazzatura devozionale, grazie a una forte e chiara personalità, fondata sull’indubbio carisma del leader Hoest, sincero e convinto interprete del black scandinavo, come intero stile di vita.

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...