Witherfall – A Prelude to Sorrow

Annata positiva, questo 2018 che va a concludersi, per le sonorità U.S. power metal, grazie a una manciata di buoni/ottimi album, a cui va senza dubbio aggiunto “A Prelude to Sorrow”, seconda release dei Witherfall, validi esponenti di un sound che fa della classicità il suo punto di forza.

Al pari dei vari Sanctuary, Iced Earth, Nevermore, Heir Apparent, Circle II Circle, il gruppo americano guidato dal giovane axeman Jake Dreyer non fa infatti mistero della propria passione per età classica del metal, quegli ormai leggendari anni ‘80 che diedero i natali alla prima ondata di band celebri, memorabili e notevoli, di cui ciascun fan ha legittimamente una diversa classifica.

I Witherfall si fanno interpreti dell’impegnativa eredità di genere infondendovi una robusta dose di atmosfere dark e drammatiche, che ben si sposano alle lyrics gotiche cantate da Joseph Michael. Queste caratteristiche non devono far pensare a un lavoro eccessivamente rarefatto e intimista, perché l’impatto frontale è sempre l’elemento essenziale dei brani, anche quando lo si ritrova accostato a intermezzi acustici, atti a incrementare l’evocatività dei brani.

Del resto è sufficiente l’imponente minutaggio di “We Are Nothing” per comprendere la qualità compositiva e interpretativa di questo lavoro, che, cesellando gli stilemi tipici del genere, riesce a offrire un’opera godibilissima e dal piacevole retrogusto “Vintage” (forse non a caso titolo di un altro dei brani più riusciti del disco).

Gran parte del merito per questa positiva riuscita (non a caso notata e supportata da Century Media Records) va senz’altro ascritto alla sei corde di Dreyer, che col collega Fili Bibiano intesse un rifferama aggressivo (“Moment of Silence”) e melodico (“Communion of the Wicked”), su cui Joseph Michael ha buon gioco, al microfono, a farsi interprete di una certa, ben determinabile, ortodossia canora classic metal, che ben si confà all’espressività dei Witherfall, valida band da tenere ben in considerazione.

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.