Saor – Forgotten Paths

Quarto album per i Saor, creatura dello scozzese Andy Marshall, già attivo discograficamente come Askival, poi con i Falloch, infine come Fuath e Arsaidh. Di fatto questo “Forgotten Paths”, tolta l’outro, è più che altro un Ep, per una buona mezzora di nuove composizioni, che colmano l’aspettativa creata dal successo dei precedenti “Aura” (2014) e “Guardians” (2016), lavori in grado di sintetizzare efficacemente la grammatica black con sentori celtici (Saor in gaelico significa libero, privo di vincoli), raggiungendo un’evocatività di tutto rispetto, tale da affascinare, fra gli altri, i fan orfani degli Agalloch, così come di altre band, come Panopticon, Winterfylleth e Falls of Rauros, fra le più apprezzate realtà atmospheric black/folk.

Le highlands scozzesi, la natura aspra ma incontaminata e la contemplazione spirituale che essa genera nel cuore dell’uomo, sono i temi portanti della poetica di Marshall, che anche in questi nuovi brani mantiene la stessa impostazione di fondo, sia a livello lirico, con il ricorso a testi di scrittori scozzesi come Neil Munro e William Renton, sia a livello musicale, tramite il ricorso a flauti, chitarra acustica, violini e cornamuse. A tal scopo il polistrumentista di Glasgow si giova dell’aiuto di alcuni ospiti, fra cui spiccano Neige (Alcest), al microfono sulla title-track, e Sophie Rogers – guest vocals sul singolo “Bròn”.

I fan di lungo corso della band troveranno quindi confermati tutti gli elementi salienti del progetto, ivi compresa la vocalità grezza e grossolana di Marshall, caratteristica peculiare, ma a volte altrettanto detrimentale, dell’impasto sonoro.

Fatte le debite proporzioni i Saor rappresentano sicuramente uno degli esempi più rilevanti di nell’odierno panorama atmospheric black/folk, anche se la sensazione è che non siano ancora stati in grado di lasciare definitivamente il segno, producendo un lavoro in possesso di quel bagliore intrinseco, necessario per brillare fra i tanti altri.

 

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.