The Spirit – Cosmic Terror

Nati nel 2015 a Saarbrücken, The Spirit sono emersi dalle profondità del vuoto del metal estremo tedesco per dare nuova vita al genere black/death. Dopo aver pubblicato nel 2017 il loro album di debutto “Sounds From The Vortex” attraverso la loro etichetta, Eternal Echoes, la band ha rapidamente catturato l’attenzione del pubblico e della connazionale Nuclear Blast, che ha pubblicato nuovamente l’album e lo ha reso disponibile per un pubblico più vasto nell’estate 2018.

Dopo un anno intenso, che li ha visti calcare palchi importanti, come Party.San e Summer Breeze, nonché un ampio tour europeo, nella primavera scorsa la band è entrata nei Woodshed Studios, per registrare col produttore V. Santura (Triptycon, Dark Fortress) quello che è ora sugli scaffali come “Cosmic Terror”, un’opera misantropica con sette inni furiosi, costituito da una miscela ben bilanciata di black e death metal.

Questo nuovo lavoro è edito da AOP Records (nel cui roster milita gente validissima, come Agrypnie, Ellende, Harakiri for the Sky e Ofdrykkja) e, sin dalla copertina (opera di Metastazis, studio parigino di visual art e graphic design), palesa la continua fascinazione del gruppo per temi cosmici e oltremondani, quali scenari d’elezione per le loro scorribande sonore, che, a dispetto del monicker, sono materiche e ben piantate a terra, nei solchi dell’espressività tipica del genere, sopratutto di tradizione svedese (Dissection, Sacramentum, Mörk Gryning), abituata ad associare alla glacialità black robuste dosi di groove e soluzioni ritmiche piuttosto varie ed eterogenee.

Il risultato è un lavoro compatto, immediatamente godibile e ricco di spunti d’interesse, in primis grazie all’ottimo lavoro chitarristico di MT, solido interprete anche al microfono, che non fa per niente fatica a mantenere alta la soglia d’attenzione d’ascolto, anche nei brani più lunghi e articolati (“The Path of Solitude”, “The Wide Emptiness”).

Con questo album i The Spirit convincono quindi su tutta la linea, ascrivendosi a pieno titolo nel novero delle più valide nuove leve devote alla causa del genere black/death.

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.